Home / Categorie / Patrimonio Mondiale UNESCO / Valorizzazione / Patrimonio mondiale e il turismo sostenibile

Patrimonio mondiale e il turismo sostenibile

L’UNESCO ha riunito esperti del turismo e del patrimonio presso la sede dell’Organizzazione, lo scorso 29 ottobre, per esaminare il ruolo guida che il turismo e la cultura possono svolgere nella promozione dello sviluppo sostenibile nell’UE e in Cina. La Conferenza  UE-Cina sul patrimonio mondiale e il turismo sostenibile è stata organizzata nell’ambito dell’Anno del turismo UE-Cina 2018, un’iniziativa guidata dalla Commissione europea e dal Ministero della cultura e del turismo della Repubblica popolare cinese, per promuovere maggiori scambi culturali e commerciali tra l’UE e la Cina.

Elżbieta Bieńkowska, commissario europeo, mercato interno, industria, imprenditoria e PMI, Qu Xing, vicedirettore generale dell’UNESCO, e Ernesto Ottone R., direttore generale per la cultura dell’UNESCO, hanno evidenziato vari approcci allo sviluppo del turismo sostenibile che apportano benefici locali , nonché l’importanza dell’innovazione e dell’integrazione di iniziative complementari.

La conferenza ha illustrato il progetto di punta “World Heritage Journeys of the European Union”, la prima piattaforma web dedicata al Patrimonio Mondiale e ai viaggi sostenibili, lanciata nel settembre 2018. La piattaforma, con 34 siti selezionati Patrimonio Mondiale sparsi in 19 paesi dell’Unione Europea , è stato sviluppato in collaborazione con National Geographic. Sia la piattaforma Conference and the World Heritage Journeys sono iniziative sostenute dall’Unione Europea.

Mechtild Rössler, Director of the World Heritage Centre, presented a paper on World Heritage and sustainability. Panellists stressed the joint governance of routes between World Heritage sites, and demonstrated how the EU and China’s World Heritage sites are leveraging sustainable tourism to enhance conservation, sustainable development and wellbeing for local communities.

The Conference was followed by a World Heritage site managers’ meeting, which took place at Versailles Palace on 30 October, 2018. Representatives from the 34 UNESCO World Heritage sites participating in the World Heritage Journeys project met to discuss the marketing and sustainability strategy for the project in the long term.

Esperti del settore pubblico e privato hanno condiviso le loro prospettive su una serie di argomenti, tra cui il marketing turistico in Cina e nell’UE, l’analisi del viaggiatore culturale, le tendenze e le previsioni del turismo e il futuro della cooperazione tra turismo e cultura UE-Cina.

Sono stati condivisi approcci innovativi, come un mini-programma in Cina sviluppato da WeChat che funziona come un’app e consente agli abbonati di ricevere dettagli sulle destinazioni in modo da organizzare meglio i viaggi. La Reggia di Versailles si rivolge al contenuto delle mostre per presentare connessioni franco-cinesi nell’arte e nella diplomazia e sta realizzando mostre virtuali, audioguide e cartelli in cinese. Eurail, insieme a Travelport e National Geographic, stanno commercializzando itinerari ferroviari unici ispirati al programma World Heritage Journeys specifico per il mercato cinese.

Scopri di più >>

About Redazione Rivista Siti Unesco