Home / Categorie / Patrimonio Mondiale UNESCO / Valorizzazione / I Trulli di Alberobello sotto una “nuova luce” per l’estate
Trullincorsa Tricolore
Trullincorsa Tricolore

I Trulli di Alberobello sotto una “nuova luce” per l’estate

Conto alla rovescia ad Alberobello per il «Summer lights»: domani sera, alle ore 20.30, ci sarà l’accensione ufficiale delle luci sui trulli che illumineranno tutta la zona Monti, il Trullo Sovrano e il Belvedere fino a fine estate.
Ogni sera le tipiche abitazioni in pietra calcarea del sud della Puglia, esempi straordinari di edilizia in pietra a secco a lastre – tecnica risalente all’epoca preistorica e tuttora utilizzata in questa regionele, per le quali la cittadina dell’Itria è iscritta nella World Heritage List – si accenderanno in un tripudio di colori e giochi di luce che ne valorizzano le forme architettoniche.

Il «Summer lights» è uno degli eventi clou di «Trulli Viventi – Summer 2018», il cartellone estivo ideato dall’amministrazione comunale di Alberobello. In particolare, venerdì 20 venerdì luglio si terrà «Pretty in Pink», festival della cultura al femminile organizzato dall’associazione Collabs con la direzione artistica di Mara Maroccia.
Si parte alle 19.00 al Trullo Sovrano in piazza Sacramento (ingresso gratuito). L’evento artistico e culturale, giunto alla quarta edizione, rientra nel cartellone «Trulli Viventi –Summer 2018» dell’amministrazione comunale e ha l’obiettivo di coinvolgere la cittadinanza e i turisti con una serata ricca di appuntamenti, tutti con ospiti femminili. Un reading show, una performance di danza, un concerto in acustico, un programma radio dedicato e un contest fotografico. Tema di questa edizione è il #girlpower come concetto di valorizzazione ed emancipazione della figura femminile e anche, non da meno, la capacità di combattere le numerose lotte quotidiane, tema decisamente attuale.

PROGRAMMA
Ore 19.00 – Diretta radio con interventi a tema #girlpower a cura di Non Ditelo a McLuhan. Claudia, Derna ed Eligia, umaniste per natura, comunicatrici per professione e speaker per diletto, da 4 anni conducono «Non Ditelo a McLuhan» un programma radiofonico in onda su www.radiojp.it. Nel corso degli anni, in ogni puntata, hanno cercato di fornire nuovi spunti sugli argomenti più vari e si vantano sotto l’ombrellone, di aver fatto numerose interviste del calibro di Massimo Bray, Annamaria Testa, Raffaele Costantino, Matteo Caccia, Margherita Palli, Irene Cuzzaniti. Dal 2014 al 2016 hanno curato le interviste del backstage del Premio Maggio, un festival di musica a Bari, e quest’anno sono state chiamate a presentare sul palco artisti come Erica Mou, Joan Thiele, Colapesce, Willie Peyote e Clap Clap. All’interno del loro fare radio non c’è spazio per polverose dissertazioni teoriche, solo un‘osservazione attenta e giocosa del villaggio globale. Un’unica raccomandazione: Non ditelo a McLuhan!
Ore 20.00 – NO TYPE acustic-rock and more da Alberobello Perfomance musicale in acustico con brani inediti. Il progetto nasce nell’autunno 2017 e si forma nella scuola di musica MUSIC MADE di Alberobello. Col tempo la formazione da vita a brani movimentati e caratteristici per i loro testi che criticano la società in maniera sarcastica e satirica. «Ma che musica fanno i NO TYPE?» da questa ricorrente domanda nasce l’idea di chiamarsi No Type, dall’impossibilità di identificarsi in un solo genere musicale.
Ore 20.45 – Spettacolo di danza RENDEZVOUS Appuntamento con la vita. Performance di teatrodanza e danza contemporanea a cura della compagnia Imago-idanzattori, con Cristina Gentile, Eliana Palmisano. Ogni giorno ci diamo appuntamento con la vita. Con un bacio, con un albero, con Dio, con il caos. In tutti i casi rischiamo d’inciampare, di scivolare, di morire o di vivere. L’importante è imparare a incontrare, imparare a nutrire. ORE 21.30 Arianna Porcelli Safanov. Rìding Tristocomico: reading show, satira di costume, performance comica. Una selezione di racconti e monologhi satirici sempre diversi, tratti dal blog umoristico di Madame Pipì e dai libri pubblicati da Arianna (Fottuta Campagna, Storie di Matti; Fazi Editore). Questo il Rìding: un format che propone la defibrillazione mentale attraverso il sorriso intelligente. La scaletta è in continua evoluzione; un Rìding non è mai uguale all’altro. I pezzi classici viaggiano accanto alle nuove produzioni; ciò che non cambia è il tema proposto: una collezione di invettive contro il male contemporaneo, spacciato come ultima tendenza. Il Rìding Tristocomico è un progetto comico missionario e la missione è accendere piccoli focolai di sommossa intellettuale che sveglino le menti italiane dall’attuale mondezza mediatica, politica e culturale che li sovrasta.

Fonte: Uff. Stampa Comune di Alberobello

About Redazione Rivista Siti Unesco