Tutela

Climate Change. Il Mar Maditerraneo si alza e aumentano le aree a rischio

Climate Change Mar Mediterraneo

Sette nuove aree costiere italiane a rischio inondazione per l’innalzamento del Mar Mediterraneo sia a causa dei cambiamenti climatici che delle caratteristiche geologiche della nostra penisola. È quanto stima l’ENEA attraverso nuove misure che indicano una ‘perdita’ di decine di chilometri quadrati di territorio entro fine secolo. In Italia continentale …

Read More »

Archeotrafficanti in manette in Sicilia

Archeotrafficanti Sicilia

Sgominata una banda di archeotrafficanti dai  Carabinieri del Comando Tutela Patrimonio Culturale (TPC), che hanno eseguito ieri mattina un’ordinanza di applicazione di misure cautelari, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Caltanissetta, su richiesta della Procura della Repubblica nissena che ha coordinato le indagini, nei confronti di 23 persone ritenute responsabili, a …

Read More »

San Pietro Celestino torna a L’Aquila

San Pietro Celestino con attributi papali

Ieri mattina, nella Basilica di Collemaggio, il sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi, e la Soprintendente Archeologia, Belle Arti e paesaggio per L’Aquila e il cratere Alessandra Vittorini, hanno effettuato la formale restituzione alla comunità aquilana del dipinto raffigurante San Pietro Celestino in veste papale. L’opera, scomparsa ormai da molti anni dalla …

Read More »

Da crimine di guerra a genocidio culturale. Se ne parla a Udine

Genocidio culturale - Mosul distrutta dai bombardamenti

Fare il punto della situazione sulla distruzione della memoria dell’umanità attraverso la devastazione del patrimonio culturale e sulle possibili vie da seguire per proteggere i beni culturali in aree di guerra, evidenziando il contributo dato dall’Italia, in particolare in Iraq, e la stretta connessione esistente fra distruzione del patrimonio culturale, …

Read More »

Buone Prassi: il recupero del Giardino di Hera di Paestum

Giardino di Hera - Paestum

Un capolavoro dell’architettura moderna, anche se non quella dorica dei Greci di Paestum: è il “Giardino di Hera”, ubicato alle spalle della Tomba del Tuffatore, realizzato in occasione dell’ampliamento del Museo Archeologico Nazionale di Paestum firmato dall’architetto Ezio De Felice e inaugurato nei primi anni ‘70. Ma da quando il …

Read More »

La ricerca archeologica subacquea nel Lazio

Nanotecnologie per l'archeologia subacquea

Mercoledì 18 aprile alle h. 18:00, presso la Sala Incontri del Museo Archeologico Nazionale di Taranto – MArTA, si terrà la conferenza dal titolo “Ricerche archeologiche subacquee nelle villae maritimae del Lazio meridionale: Gianola, Sperlonga, Gaeta” a cura del dott. Michele Stefanile, ricercatore presso il Dipartimento Asia Africa Mediterraneo dell’Università …

Read More »

Sibaritide, da giugno i lavori di recupero dell’area archeologica

Sibari - Parco Archeologico

Il Parco Archeologico della Sibaritide ha annunciato l’inizio di alcuni importanti lavori di recupero, indispensabili e necessari dopo l’alluvione del 2013. In seguito all’esondazione del fiume Crati, l’ex direttore del Quotidiano della Calabria, Matteo Cosenza, ha mobilitato l’opinione pubblica con un editoriale dal titolo “Sibari nel fango che vergogna”. Un …

Read More »

Museo Archeologico Nazionale di Firenze e il nuovo allestimento

Polo Museale della Toscana

Venerdì 6 aprile il Direttore del Polo Museale della Toscana, Stefano Casciu, il Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Firenze, Mario Iozzo, la Curatrice della Sezione Etrusca del Museo, G. Carlotta Cianferoni, e il Presidente della Fondazione non profit Friends of Florence, Simonetta Brandolini d’Adda, hanno inaugurato le nuove sale …

Read More »

A Ferrara una proposta per la preservazione dell’identità UNESCO

ART BONUS FERRARA

“Esiste un modo per preservare l’identità e l’unicità del nostro centro storico senza “ingessarlo”? Può esserci compatibilità tra tradizione e innovazione? Come riuscire a dare consapevolezza ai cittadini di cosa significhi possedere un patrimonio eccezionale e universale e ad averne la conseguente responsabilità? Come attrarre buon turismo?”. A porre questi …

Read More »

Il cantiere del Regio V: a Pompei si apre un’altra pagina di Storia

Scavi di Pompei - Geppy_Toglia

Il 23 marzo 1748, dieci anni dopo la scoperta di Ercolano, un ritrovamento fortuito di alcuni reperti nella zona di Civita a Pompei, spostò l’interesse degli scavi Borbonici in quest’area. Inizialmente identificata con la città di Stabiae, solo nel 1763 ci si rese conto che si trattava dell’antica città di Pompei. …

Read More »