Home / Categorie / La Grande Bellezza / Viaggiare / In bici nei luoghi patrimoni UNESCO del Piemonte
Gestione del territorio UNESCO - Piemonte
Gestione del territorio UNESCO - Piemonte

In bici nei luoghi patrimoni UNESCO del Piemonte

La bici fin dal tempo degli antichi rappresenta il modo più semplice per muoversi e vivere la natura. Un mezzo per viaggiare e conoscere luoghi patrimoni UNESCO del Piemonte. Arte, cultura, natura, enogastronomia, paesaggi, storia e tradizioni sono solo alcuni degli elementi che caratterizzano il viaggio in bicicletta dal 19 al 21 ottobre 2018.

Una tre giorni con percorsi adatti anche ai meno esperti (e per tutte l’età) che attraversano le sette province piemontesi per un totale di 348 chilometri, un dislivello di 3.626 metri da percorrere con la bici da strada (anche con l’ausilio della pedalata assistita) e numerose tappe intermedie.
Dal museo dei Campionissimi di Novi ligure alla terme di Acqui, passando per i paesaggi vitivinicoli di Langhe, Roero e Monferrato, nelle cattedrali sotterranee di Canelli e nei rinomati centri del tartufo di Alba, del vino di Barolo e del formaggio di Bra conosciuta anche per la salsiccia cruda e visite a cantine del Monferrato, agriturismi nel cuore della Langa e fattorie locali con attenzione dedicata alla produzione del riso, alla lavorazione del grano e alla scoperta dei laghi Candia, Viverone, Orta e Maggiore con un percorso farà tappa ai monumenti UNESCO come il santuario di Crea e di Oropa e la basilica di Superga.
Il ritrovo è previsto a Novi ligure venerdì alle ore 10 al Museo dei Campionissimi prima del trasferimento e partenza pomeridiana alle 14.30 da Acqui Terme con arrivo a Bra e sosta serale ad Alba per ripartire sabato mattina con la seconda tappa dalla città di Asti.
Destinazione di arrivo a Verbania sul lago Maggiore con relativa sosta serale a Rivarolo canavese. Terza tappa con partenza domenica mattina da Superga, pranzo all’arrivo a Oropa e trasferimento a Novi ligure nel tardo pomeriggio. In ogni percorso sono previsti ristori volanti con la carovana al seguito
composta da scorta tecnica e pulmini per trasferimento. La quota di partecipazione ad ogni tappa comprende l’assistenza giornaliera; la quota per l’intero evento comprende in aggiunta: trasferimenti, albergo e divisa.

Scopri più info >>

Fonte: www.paesaggivitivinicoli.it

 

About Redazione Rivista Siti Unesco