Home / Breaking-News / Matera verso il 2019, dal futuro remoto al passato anteriore

Matera verso il 2019, dal futuro remoto al passato anteriore

Il percorso verso Matera 2019 prosegue e da qualche giorno –  la  Fondazione di partecipazione Matera-Basilicata 2019 ha aperto la ricerca di partner e sponsor per sostenere le attività dell’anno della Capitale Europea della Cultura 2019.

Matera si è proposta come Capitale Europea della Cultura presentando degli obiettivi inclusivi, fra i quali la cultura accessibile a tutti in ogni sua declinazione – e per questo la città dialogherà costantemente con le altre realtà culturali d’Europa – e l’allargamento del pubblico della cultura – intendendo per questo sperimentare nuovi modelli di ascolto, condivisione e produzione, abbracciando l’idea che ogni persona, che sia un viaggiatore o un residente, deve essere un “abitante culturale”, che possa e debba partecipare attivamente ai processi di co-creazione e co-generazione della cultura, che dovrà rientrare nella vita di tutti come pratica quotidiana, naturale.

Ogni progetto di Matera2019 avrà dunque una metodologia particolare di realizzazione, che prevede una dimensione locale, una dimensione che si apre al Sud Italia e al Mediterraneo e una dimensione che vuole coinvolgere gli operatori della cultura su scala transnazionale.

Il programma di Matera 2019 si svilupperà su 5 temi particolari: Futuro Remoto, Radici e Percorsi, Riflessioni e Connessioni, Continuità e Rotture, Utopie e Distopie – in uno svolgersi di riferimenti al passato, che è essenza del nostro modo di essere, e il futuro – che diventa costruzione e visione.

Insomma, un programma tutto da vivere!

 

About Redazione Rivista Siti Unesco

Check Also

L'Aquila

L’Aquila: il MiBACT avvia indagine ispettiva

Una nuova inchiesta giudiziaria si abbatte sul cantiere più grande d’Europa: L’Aquila, che a otto anni dal …