Home / Breaking-News / Giornate delle Guide Turistiche: finestra su una professione ambita
guide turistiche
guide turistiche

Giornate delle Guide Turistiche: finestra su una professione ambita

Ogni anno il 21 febbraio, in tutto il mondo, si celebra la Giornata Internazionale della Guida Turistica, istituita nel 1990 dalla World Federation of Tourist Guide Associations e promossa in Italia dalla Associazione Nazionale Guide Turistiche – ANGT. Per favorire la partecipazione del grande pubblico, quest’anno si estenderanno le visite guidate anche al fine settimana successivo, sabato 24 e domenica 25 febbraio.

Durante la manifestazione guide turistiche abilitate (facenti parte di associazioni locali) mettono la propria professionalità a disposizione del pubblico offrendo visite guidate gratuite a istituti e luoghi della cultura. L’attenzione si focalizza sia su monumenti molto noti, sia su beni poco conosciuti ed aperti eccezionalmente ai visitatori, con l’intento di divulgare la conoscenza di siti non oggetto dei grandi flussi turistici. L’evento permette alle guide di far conoscere la propria professione, che prevede preparazione e una conoscenza multidisciplinare approfondita e “sul campo” del patrimonio del territorio nonché capacità di comunicazione a un pubblico eterogeneo per interessi, provenienza ed età. È scelta degli organizzatori offrire sempre al fruitore esclusivamente visite a cura di guide abilitate per la provincia o regione in cui si svolge la singola iniziativa, certi che la guida di qualità non possa che essere locale, con una formazione specifica su un determinato territorio. Ogni anno vengono organizzati dai 150 ai 200 eventi nelle diverse regioni italiane e, nelle edizioni di maggiore successo, si sono sfiorati i 20.000 visitatori complessivi.

L’iniziativa costituisce un appuntamento fisso che coinvolge tutto il Paese ed è seguito da un pubblico affezionato che spesso organizza, in occasione delle iniziative, escursioni alla scoperta di città diverse dalla propria. Anche per il 2018 sono attese visite a luoghi sorprendenti.

Le guide della Campania, ad esempio, offriranno un’infinita opportunità di scelta tra itinerari interessantissimi in ogni angolo della regione. In Toscana, fra le varie visite, segnaliamo quelle al Cenacolo di Andrea del Sarto, a Firenze, e agli affreschi di Buonamico Buffalmacco nel Camposanto Monumentale di Pisa. Gioielli assai poco conosciuti saranno alla ribalta in Liguria, con visite ai tanti bellissimi teatri storici disseminati nella regione; nelle Marche, con vere “chicche”, quali i manoscritti preziosissimi della Biblioteca di Macerata; in Emilia, con la grande arte del Pordenone a Cortemaggiore. 

FONTE: giornatadellaguidaturistica.it

About Redazione Rivista Siti Unesco

Check Also

Santuari e pellegrinaggi nell’Europa Centro-orientale

Guardare la cultura con gli occhi del pellegrino

Presentare la Croazia, la Polonia, la Repubblica Ceca, la Slovacchia, la Slovenia e l’Ungheria con …