Tutela

La Grotta Marcel Loubens restituisce un cranio di uomo di 5.000 anni fa

Cranio Età del Rame di Grotta Marcel Loubens

Sono stati svelati i retroscena e la storia del cranio umano rinvenuto nel bolognese presso la Grotta Marcel Loubens, sul lato meridionale della Dolina dell’Inferno, a meno di 600 metri in linea d’area dalla Grotta del Farneto, nel territorio di San Lazzaro di Savena, a oriente di Bologna. Nel 2015, mentre …

Read More »

Parco Archeologico di Paestum: volontari trovano frammento di vaso

Il frammento ritrovato

Da 17 anni gli appassionati di storia della Società Friulana di Archeologia collaborano con il Parco Archeologico di Paestum per interventi di pulizia nell’area intorno ai templi. Ma una sorpresa del genere non si era mai verificata: pulendo l’area davanti al tempio c.d. “Basilica”, il più antico dei tre monumenti dorici, tra …

Read More »

Reperti dell’età del Rame nel Bolognese

Ph. Regione Emilia Romagna

Un cranio umano risalente all’Età del Rame, tra i più antichi mai rinvenuti nell’area bolognese, avvenuto nella Grotta Marcel Loubens nel territorio di San Lazzaro di Savena (BO) verrà presentato ai giornalisti domani, giovedì 14 giugno alle ore 11.30, nella sala del Consiglio del palazzo Comunale in piazza Bracci a …

Read More »

Una ricerca per la tutela del paesaggio collinare vitato

Paesaggio Vitivinicolo

Lo studio e la ricerca sono centrali nelle politiche di preservazione dei paesaggi culturali: proprio nell’ottica della valorizzazione e della salvaguardia del Paesaggio collinare vitato, che costituisce l’elemento fondante del sito UNESCO dei Paesaggi Vitivinicoli, è stato condotto un importante ricerca i cui risultati sono stati pubblicati a fine maggio. …

Read More »

Il patrimonio culturale condiviso e disperso, voci dall’UNESCO

Convegno Patrimonio culturale disperso

Il 1 ° giugno, l’UNESCO ha riunito politici ed esperti di tutto il mondo in una conferenza dal titolo “Circolazione di beni culturali e patrimonio condiviso: quali nuove prospettive”, come parte del suo mandato come organizzazione culturale delle Nazioni Unite e in linea con la sua vocazione a servire come …

Read More »

Atti vandalici e Patrimonio Mondiale, il caso Demidoff

Gruppo scultoreo Demidoff

Resta ancora da verificare la dinamica della deturpazione del gruppo scultoreo di piazza Demidoff a Firenze, oggetto di un atto vandalico inspiegabile da più punti di vista la scorsa settimana. Secondo le ricostruzioni, i vandali avrebbero scavalcato la recinzione, si sarebbero arrampicati sulla statua e poi, per motivi e con …

Read More »

San Pietro Celestino torna a L’Aquila

San Pietro Celestino con attributi papali

Ieri mattina, nella Basilica di Collemaggio, il sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi, e la Soprintendente Archeologia, Belle Arti e paesaggio per L’Aquila e il cratere Alessandra Vittorini, hanno effettuato la formale restituzione alla comunità aquilana del dipinto raffigurante San Pietro Celestino in veste papale. L’opera, scomparsa ormai da molti anni dalla …

Read More »

Da crimine di guerra a genocidio culturale. Se ne parla a Udine

Genocidio culturale - Mosul distrutta dai bombardamenti

Fare il punto della situazione sulla distruzione della memoria dell’umanità attraverso la devastazione del patrimonio culturale e sulle possibili vie da seguire per proteggere i beni culturali in aree di guerra, evidenziando il contributo dato dall’Italia, in particolare in Iraq, e la stretta connessione esistente fra distruzione del patrimonio culturale, …

Read More »

Buone Prassi: il recupero del Giardino di Hera di Paestum

Giardino di Hera - Paestum

Un capolavoro dell’architettura moderna, anche se non quella dorica dei Greci di Paestum: è il “Giardino di Hera”, ubicato alle spalle della Tomba del Tuffatore, realizzato in occasione dell’ampliamento del Museo Archeologico Nazionale di Paestum firmato dall’architetto Ezio De Felice e inaugurato nei primi anni ‘70. Ma da quando il …

Read More »