Tutela

Bologna, alla luce un immenso cimitero medievale

Cimitero Medievale Ebraico Bologna

Bologna si arricchisce di un “nuovo” tesoro: ritrovato nel corso degli scavi archeologici del 2012-2014, il cimitero ebraico medievale scoperto in Via Orfeo a Bologna non è solo il più grande finora noto in Italia ma un’opportunità unica di studio e ricerca. Sono state scavate 408 sepolture di donne, uomini …

Read More »

Velia Romana, nuovi scavi e nuove scoperte

Nuovi Scavi a Velia

Nel Parco Archeologico di Velia, sito gestito dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino, nel corso di indagini archeologiche preliminari al progetto di valorizzazione dell’area della cd. Masseria Cobellis, sono emerse importanti novità su questo fondamentale settore della città antica, collocato in un punto di raccordo …

Read More »

Grandi navi a Venezia: stop nel 2021?

LAGUNA DI VENEZIA grandi navi

Le grandi navi a Venezia non passeranno più dal canale della Giudecca e dal bacino di San Marco. Lo ha detto il ministro Graziano Delrio, al termine del ”Comitatone’ svoltosi a Roma. Nell’arco di 3/4 anni andranno a Marghera tutte le navi oltre le 55mila tonnellate di stazza. “A regime …

Read More »

Carta del Paesaggio e Val di Susa in fiamme: istantanea di una criticità

Paesaggio - Incendi in Piemonte

Il 25 e 26 ottobre si sono tenuti a Roma gli “Stati Generali del Paesaggio”, organizzati e promossi dal MiBACT : due giorni ricchi di proposte e spunti di riflessione per una ‘rinascita’ del paesaggio in Italia in termini di educazione, consapevolezza, tutela e valorizzazione, dove, più volte, è stata ribadita l’urgenza …

Read More »

Restauro dei Giardini Vaticani: dal marmo alla natura

Restauro dei Giardini Vaticani

I Giardini Vaticani custodiscono, nei loro 22 ettari di terreno, numerosi manufatti artistici, per la maggior parte lapidei, soggetti purtroppo a molteplici problematiche conservative. Dalla fine del 2014 è in corso il restauro delle circa 570 opere conservate nel verde vaticano. Si tratta di un ampio progetto di restauro e conservazione …

Read More »

Il “Califfo” di ENEA per i beni culturali

CALIFFO ENEA

Si chiama CALIFFO ed è un sistema portatile che permette di rilevare sulle opere d’arte forme di degrado non visibili a occhio nudo. Dimensioni e peso ridotti lo rendono facilmente trasportabile, consentendone l’utilizzo anche in luoghi di difficile accesso. È dotato di una sorgente laser puntuale in grado di effettuare …

Read More »

Roma: dal IV sec. allo Stadio Olimpico, il viaggio del sarcofago scolpito

Roma - Sarcofagi Stadio Olimpico

Il sottosuolo di Roma ha svelato pochi giorni fa altri tesori dell’antichità, proprio dietro la curva Nord dello Stadio Olimpico: si tratta di due sarcofagi romani in marmo, uno dei quali decorato con un ricco bassorilievo, scoperti durante uno scavo dell’Acea per la sostituzione di alcuni tubi sotto il manto …

Read More »

Scavi di Ercolano, nuova tecnica di analisi ai raggi X

Donna Ercolano UNESCO

Gli Scavi di Ercolano diventano un laboratorio per gli studiosi di tutto il mondo. Un tocco di terra verde sulle guance, per rendere il colore dell’incarnato; un po’ di pigmento a base di piombo intorno agli occhi, per creare dei punti luce; e poi pigmenti ferrosi, per delineare l’ovale gentile …

Read More »

Scavi di Velia, la normalità del Patrimonio Mondiale dimenticato

Scavi di Velia, incendio - ph. Giuseppe di Vietri

di Ingrid Veneroso – Poco più di un mese fa è arrivata all’attenzione della redazione una lettera aperta dell’Associazione Genius Loci Cilento, indirizzata ai sindaci di Ascea, Casal Velino e degli altri comuni dell’area del Cilento, all’Ente Parco Nazionale del Cilento – Vallo di Diano – Alburni, alla Soprintendenza ABAP …

Read More »

In Tunisia una “nuova” Neapolis

Tunisia - MISSIONE ARCHEOLOGICA INTERNAZIONALE DI NEAPOLIS - ph- ANSA.IT

Una città romana sommersa con il suo reticolo di cardi e decumani che si estende per una ventina di ettari sotto il mare del Golfo di Hammamet in Tunisia. Si chiama Neapolis e l’hanno scoperta gli archeologi sardi, tunisini e algerini che hanno partecipato dal 2 al 15 luglio a …

Read More »