Home / Breaking-News / Patrimonio Culturale siciliano, in arrivo fondi per tutela, valorizzazione e reti
Valle Templi Agrigento
Foto Susan Wright - © OUR PLACE The World Heritage Collection

Patrimonio Culturale siciliano, in arrivo fondi per tutela, valorizzazione e reti

Con il DD 5884 del 20 novembre 2017 Dipartimento Beni Culturali e dell’Identità Siciliana è stato approvato l’avviso relativo alla misura 6.7.1 del Po FESR Sicilia dal titolo “Interventi per la tutela, la valorizzazione e la messa in rete del patrimonio culturale, materiale e immateriale, nelle aree di attrazione di rilevanza strategica tale da consolidare e promuovere processi di sviluppo”.

Tale misura è finalizzata a sostenere il miglioramento dei sistemi di fruizione e di divulgazione della conoscenza del patrimonio culturale con riferimento ai singoli attrattori siciliane, ma anche nelle Aree di attrazione culturale attraverso il miglioramento delle condizioni e degli standard di offerta e fruizione delle aree di attrazione culturale.

Per la misura 6.7.1 è stata messa a disposizione una dotazione finanziaria di 4.206.447,40 euro.
Possono partecipare alla misura enti quali lo Stato, Enti Locali, Enti ecclesiastici e Fondazioni in presenza di apposita convenzione con la Regione Siciliana, titolari dei beni inseriti nell’elenco dei “Luoghi della Cultura”.

Le tipologie di intervento finanziabili sono relative a:

– interventi di restauro del patrimonio culturale, materiale e immateriale, finalizzati alla conservazione e all’adeguamento funzionale, strutturale ed impiantistico anche adottando soluzioni di efficientamento energetico e di messa in sicurezza da rischio idrogeologico, ove il caso;
– realizzazione di allestimenti museali e di percorsi di visita; Interventi per migliorare l’accessibilità e la sicurezza delle collezioni;
– acquisto di attrezzature e dotazioni tecnologiche;
– interventi per il miglioramento dell’accessibilità delle aree esterne di pertinenza degli attrattori;
– Interventi per la sicurezza e vigilanza degli attrattori e delle aree esterne di pertinenza.

Il bando prevede un finanziamento in conto capitale per un importo massimo di € 300.000,00 viene concesso fino al 100% dei costi totali ammissibili dell’operazione.

I progetti verranno valutati secondo i seguenti criteri:

Efficacia dell’operazione/progetto (Max 35 punti)
Efficienza attuativa (Max 10 punti)
Qualità progettuale intrinseca, innovatività e integrazione con altri interventi (Max 55 punti)
Criteri premiali (Max 20 punti)
Le domande devono essere presentate a partire dalle ore 12,00 del giorno successivo alla pubblicazione in GURS del presente avviso e sino alle ore 12,00 del 60° giorno dalla pubblicazione su GURS.

Fonte: euroinfosicilia.it

About Redazione Rivista Siti Unesco

Check Also

Cranio Età del Rame di Grotta Marcel Loubens

La Grotta Marcel Loubens restituisce un cranio di uomo di 5.000 anni fa

Sono stati svelati i retroscena e la storia del cranio umano rinvenuto nel bolognese presso …