Home / Categorie / La Grande Bellezza / Appuntamenti / Le potenzialità del MAB CollinaPo al Meeting Green Grain
Meeting GREEN GRAIN
Meeting GREEN GRAIN

Le potenzialità del MAB CollinaPo al Meeting Green Grain

Giovedì 12 ottobre dalle ore 9,30 alle ore 20, si terrà a Moncalieri, in provincia di Torino, il Meeting GREEN GRAIN – giornata di confronto interdisciplinare tra “buone pratiche eco-friendly” di agricoltori, imprenditori, progettisti e committenti di opere, servizi, prodotti e oggetti legati all’heritage nel green design del territorio di “CollinaPo”.

Il Meeting è organizzato dall’Urban Eco Village Grinto di Vallere e La Natura Torna ad Arte in collaborazione con LD Multimedia, l’Ente di gestione delle Aree protette del Po torinese e con il Patrocinio istituzionale di Città di Torino, Città Metropolitana e Città di Moncalieri. Esso si inserisce nel programma del WDO, la World Design Organization – associazione internazionale che promuove il design, fondata nel 1957 e che comprende circa 150 Enti e Associazioni di 60 nazioni e 6 continenti.

L’appuntamento propone un confronto tra varie discipline e pratiche legate ai temi di sostenibilità ambientale attraverso la creatività e la crescita di conoscenza e coscienza sul prezioso capitale naturale del comprensorio Torinese che è Riserva di Biosfera Sito UNESCO dal 2016. Green Grain è dedicato al “seme verde” valoriale promosso dagli interpreti del design territoriale, che operano nel comprensorio degli 86 Comuni del Mab UNESCO CollinaPo e sulle possibili congiunture tra filiere.

Il progetto nasce dall’avvio della collaborazione convenzionata tra il neonato Urban Eco Village Grinto, che sorge a fianco del Parco delle Vallere, e l’Ente Parco stesso – sinergia che ha già portato i suoi primi frutti, come la nuova segnaletica congiunta dell’area e progetti culturali ad hoc come La Notte UltraStellare e Green Grain.

La giornata di lavori si comporrà di 3 sessioni: CITY SIGNS (mattina), DESIGNATION (pomeriggio) e DE.GU.CRE (sera) comprensive di un seminario, una tavola rotonda, varie esposizioni di oggetti di interior design e opere d’arte, proiezioni video, visual 3d, degustazioni a km 0 e happening musical-coreutici per riflettere intorno ai temi delle rigenerazioni territoriali, dell’agricoltura e degli spazi aperti dentro e intorno alle città.

Fonte: organizzatori  

About Redazione Rivista Siti Unesco

Check Also

Borghi da salvare

Borghi d’Italia: investimenti per 20 milioni di euro

Si è tenuto venerdì scorso presso l’Aula Ottagona delle Terme di Diocleziano, nell’ambito del convegno Borghi, …