Home / Breaking-News / Nuovi strumenti per “Patrimonio Mondiale nella #scuola”
Patrimonio Mondiale nella #scuola al wte
Patrimonio Mondiale nella #scuola al wte

Nuovi strumenti per “Patrimonio Mondiale nella #scuola”

La scuola e le attività educative restano un grande e potente veicolo di  comprensione dei valori e dei principi dell’UNESCO e del Patrimonio Mondiale. Per questo l’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale UNESCO ha voluto portare al WTE di Siena il progetto “Patrimonio Mondiale nella #scuola”, che con l’inizio della scuola per l’anno 2017/2018 ha festeggiato il suo primo compleanno.

Curato e promosso dall’Associazione in collaborazione con il MiBACT e finanziato grazie ai fondi della Legge 77/2006, “Patrimonio Mondiale nella #scuola” ha l’obiettivo di divulgare la conoscenza del patrimonio italiano UNESCO e promuovere la consapevolezza del suo autentico valore e significato presso i cittadini più giovani, utilizzando il sito web www.patrimonionellascuola.it, portale di carattere didattico.

Dopo aver viaggiato per presentarlo in numerose città italiane attraverso incontri studiati ad hoc per docenti e formatori, ieri lo staff del Progetto ha presentato alla platea due nuovi strumenti a disposizione degli insegnanti e degli studenti: un kit didattico consultabile e scaricabile e la  sezione: “Voce alle Scuole”, che accoglie i lavori, video, materiale multimediale che le scuole vorranno condividere con noi e che rispondano ai temi del Patrimonio Mondiale.

Hanno partecipato all’incontro di formazione Mariangela Busi – Ufficio Mantova e Sabbioneta Patrimonio Mondiale, Comune di Mantova – Comitato Scientifico Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale UNESCO, Alessandra Moreschi – Esperta di didattica museale e per il patrimonio per Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale UNESCO, Raffaella Smaghi –   Società  Val  d’Orcia e Ingrid Veneroso – addetta alla comunicazione del progetto. Ospiti speciali del pomeriggio di lavori gli studenti del’ ITES “Alberto Pitentino” di Mantova, che hanno dato di persona voce al loro lavoro, raccontando al pubblico la loro esperienza.

About Redazione Rivista Siti Unesco

Check Also

Borghi da salvare

Borghi d’Italia: investimenti per 20 milioni di euro

Si è tenuto venerdì scorso presso l’Aula Ottagona delle Terme di Diocleziano, nell’ambito del convegno Borghi, …