Home / Breaking-News / Il Parco dell’Appia Antica chiuso al traffico: novità a Roma
Appia Antica
Appia Antica - PH. Comune di Roma

Il Parco dell’Appia Antica chiuso al traffico: novità a Roma

Il Parco Archeologico dell’Appia Antica chiude al traffico: decisione illuminata o nuovo problema per l’amministrazione capitolina? Preservare e valorizzare un sito archeologico non è mai un compito semplice e – spesso – porta a decisioni che possono incontrare poco le esigenze e le abitudini dei cittadini. Sarà certamente il caso della chiusura al traffico veicolare della via Appia, come annunciato ieri dall’assessore alla Mobilità di Roma Linda Meleo a ELive Roma TV.

Il Parco dell’Appia Antica è stato istituito  per salvaguardare e valorizzare un immenso patrimonio storico-naturalistico, che copre una superficie di circa 3.500 ettari e che ha come punto di riferimento principale proprio la Via Appia, la strada più importante e famosa dell’antica Roma, definita già dagli antichi come la Regina delle strade. Il Parco “ne contiene”  un tratto di circa 16 chilometri, dalla valle della Caffarella, l’area archeologica della via Latina fino al Parco degli Acquedotti  ed interessa tre  comuni: Roma, Ciampino e Marino.

“L’Appia Antica è un parco archeologico importantissimo e va difeso. Stiamo per chiudere una conferenza dei servizi che vedrà l’istituzione di varchi sull’Appia Antica. Il transito sarà consentito solo a mezzi pubblici, taxi e di ncc. – ha detto l’assessore – Stimiamo che ridurrà l’impatto del traffico privato dell’80%-90%. Quando entreranno in vigore i varchi? Secondo me per l’estate avremo concluso questa operazione”.

“Spesso sono andata a fare dei sopralluoghi sull’Appia Antica, spesso in bici e ho rischiato la vita, perché percorrerla di sabato pomeriggio è molto pericoloso – ha spiegato Meleo -. In virtù di questo ma anche del fatto che l’Appia Antica è un parco archeologico importantissimo patrimonio dell’UNESCO e va difeso”. Secondo Meleo i varchi “ridurranno drasticamente il traffico dell’auto privata. Non possiamo più ammettere che auto private passino in maniera incondizionata in un parco archeologico a cielo aperto. E in più ci sarà un varco nella zona di Porta San Sebastiano che impedirà l’accesso dal centro verso la periferia di quella parte dell’Appia. Ciò significa che il tratto dove ci sono le attività commerciali potrà essere accessibile solo passando da via Ardeatina, per poi tornare indietro. Questa è un ottima notizia per chi crede che l’Appia Antica vada tutelata e debba essere un patrimonio messo a disposizione di cittadini e turisti.”

Stretti dunque i tempi di attuazione di questo dispositivo: secondo la Meleo, una volta chiusa la conferenza dei servizi – ormai in dirittura di arrivo –   ci sarà una delibera di giunta di qui a breve e la realizzazione dei lavori. Il tutto si concluderebbe con la messa in funzione dei varchi la prossima estate.

About Redazione Rivista Siti Unesco

Check Also

Rapporto delle Attività delle Commissioni Nazionali

UNESCO Italia nel Rapporto 2016: plauso alla comunicazione

L’UNESCO ha pubblicato recentemente il Rapporto delle Attività delle Commissioni Nazionali per il 2016, strumento …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *