Home / Breaking-News / Il MiBACT apre la call per il Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa
Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa
Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa

Il MiBACT apre la call per il Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa

In occasione della Va Edizione del Premio il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT) intende avviare una ricognizione delle azioni esemplari attuate nel territorio italiano, al fine di individuare la Candidatura italiana al Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa.
La partecipazione dell’Italia al Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa, indetto con cadenza biennale dallo stesso Consiglio –  come previsto dall’art.11 della Convenzione Europea del Paesaggio –  ha costituito e costituisce un’importante occasione di promozione e divulgazione dei valori connessi al paesaggio, una delle risposte positive alle aspettative del Consiglio d’Europa nei confronti del nostro Paese, coerentemente con gli impegni assunti a Firenze nel 2000, all’atto della sottoscrizione della Convenzione Europea del Paesaggio.
La partecipazione alla procedura di selezione, come avvenuto nelle precedenti edizioni, sarà supportata da una campagna di pubblicizzazione e di sollecitazione degli stakeholder e degli advisors i quali potranno segnalare o presentare progetti svolti a favore del paesaggio in tutte le sue componenti naturali e/o culturali e nella sua accezione più ampia rimarcata dalla Convenzione.
I progetti, realizzati anche in parte – da almeno tre anni, dovranno aver garantito l’attuazione di politiche sostenibili di sviluppo economico ed etico volte all’affermazione delle identità locali e nel contempo capaci di favorire l’integrazione di nuove culture e identità dei residenti più recenti.
Una apposita Commissione valuterà le candidature pervenute attraverso una procedura già sperimentata nelle passate edizioni, i cui esiti hanno portato alla candidatura di progetti la cui qualità ed esemplarità è stata effettivamente riconosciuta dalla Giuria istituita dal Consiglio d’Europa con l’attribuzione di prestigiosi riconoscimenti e menzioni.
La Commissione esaminatrice, con la presenza al suo interno di dirigenti del Ministero e di figure di rilievo nel campo della cultura del paesaggio, valuterà i progetti pervenuti in relazione agli effetti prodotti dagli stessi nel territorio italiano, secondo i quattro criteri indicati nel Regolamento del Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa.
In tale occasione una particolare attenzione verrà attribuita alle proposte dalle quali è possibile evincere dalla descrizione del progetto anche il perseguimento di due o più degli obiettivi di seguito elencati che meritano la massima attenzione da parte della società civile:
    – interventi finalizzati alla riqualificazione e valorizzazione dei beni archeologici, architettonici, storico artistici materiali e immateriali;
   –  interventi finalizzati alla riqualificazione e valorizzazione degli usi e dei Paesaggi rurali tradizionali;
   –  interventi finalizzati alla riqualificazione delle aree urbane, periurbane e delle periferie urbane degradate o abbandonate;
    – progetti con l’obiettivo di pervenire al consumo ‘zero’ del suolo;
    – progetti con l’obiettivo di far fronte al rischio idrogeologico e/o sismico;
    – progetti con l’obiettivo di ridurre i fattori di inquinamento ambientale;
   –  progetti finalizzati all’integrazione culturale tra vecchi e nuovi residenti, anche di altri Paesi;
    – progetti che si caratterizzano in quanto esemplari per l’attuazione di forme di turismo sostenibile, secondo i principi del Codice Mondiale di Etica del Turismo;
    – interventi attuati con il ricorso all’impiego delle più innovative tecnologie ai fini della ecosostenibilità.
I risultati della selezione saranno pubblicati sul sito del MiBACT nella sezione dedicata al Premio e resi pubblici in occasione dell’istituenda Giornata Nazionale del Paesaggio, un evento speciale voluto dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per celebrare gli eccezionali valori del Paesaggio Italiano.
Al progetto che costituirà la candidatura italiana al Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa, nel corso dell’evento, sarà consegnato il Premio Nazionale del Paesaggio, un importante riconoscimento che per la prima volta il Ministero intende attribuire agli attuatori di buone pratiche per la qualità del paesaggio e della vita delle comunità locali, capaci di testimoniare le potenzialità del Patrimonio culturale del nostro Paese attraverso la creazione di economie sostenibili e la diffusione e la divulgazione di valori etici e culturali. Congiuntamente al conferimento del Premio Nazionale, ulteriori riconoscimenti saranno attribuiti a progetti che si saranno distinti in termini di eccellenza per la tutela e valorizzazione del Paesaggio ed in particolare per il raggiungimento degli obiettivi precedentemente elencati.
Fonte: MiBACT

About Redazione Rivista Siti Unesco

Check Also

MESTIERI DEL PATRIMONIO - NAPOLI

I cittadini del sito UNESCO di Napoli raccontano i Mestieri del Patrimonio

Sono stati ventuno gli istituti scolastici secondari di secondo grado che hanno partecipato alla seconda …